giovedì 19 ottobre 2017

"La storia di un uomo solo" Donato D'aiuto presenta il suo nuovo Libro

Eventi, presentazione del libro "La storia di un uomo solo", di Donato D'Aiuto - Graus Editore, che si terrà in Napoli, Piazza Vanvitelli 10/A, presso la libreria Mooks, il 14 novembre 2017 alle ore 18:00.

Ne parlerà con l'Autore la giornalista Bianca Fasano.

da:
ASSOCIAZIONE GIORGIO AMBROSOLI SALERNO

https://giorgioambrosolisalerno.wordpress.com


Editore:Graus Editore
Collana:Gli specchi di Narciso
Data di Pubblicazione:giugno 2017
EAN:9788883465819
ISBN:8883465814
Pagine:48
Formato:brossura

Lavoro: Panariti, Agenzia Fvg unico referente domanda/offerta

venerdì 13 ottobre 2017

Iacop, presentati a Roma i dieci progetti a favore di comuni delle zone terremotate del centro-Italia

(ACON) Roma, 5 ott - COM/AB - Sono stati presentati oggi a Roma i dieci progetti, per un ammontare complessivo di 1.092.182,93 euro, a favore di comuni delle zone terremotate del centro-Italia che sono stati finanziati grazie a un contributo straordinario della Conferenza dei presidenti di Consigli regionali. A illustrarli, il suo coordinatore Franco Iacop, presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, alla presenza dei colleghi di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, le regioni colpite dal sisma.Iacop ha messo in evidenza il senso di questa raccolta straordinaria, improntata a sostenere con concretezza i progetti presentati dai sindaci. "Alla solidarietà degli italiani si è aggiunta quella delle istituzioni - ha affermato - pronte ad avviare la ristrutturazione dei luoghi danneggiati, ma anche a incentivare la ripresa delle attività. Sono stati individuati elementi peculiari di ogni territorio nel campo del turismo, dell'artigianato, dell'enogastronomia, per incrementare una nuova vitalità e favorire lo sviluppo locale".
"Si tratta di iniziative complementari a quelle nazionali più corpose - ha aggiunto Iacop - e si basano sulle esigenze espresse dai sindaci che sono interpreti dei bisogni delle comunità. In un tempo ragionevole, solo un anno, quanto raccolto è andato oltre le aspettative, grazie ai contributi stanziati dal Fondo di solidarietà e a quelli volontari dei consiglieri. L'impegno prosegue, come ad esempio con il ministero dei Beni culturali, per individuare il patrimonio culturale danneggiato, ovviamente messo in secondo piano rispetto alle emergenze".
I comuni destinatari di questi progetti sono: Abruzzo: Campotosto, Crognaleto; Lazio: Accumoli, Amatrice; Marche: Visso-Ussita-Castelsantangelo sul Nera; Umbria: Cascia, Perugia (Norcia), Norcia (Frazione di Ancarano), Preci.


giovedì 12 ottobre 2017

Bruxelles: Iacop a dibattito Regioni e città nel quadro comunitario

(ACON) Bruxelles, 11 ott - COM/AB - Il presidente del Consiglio regionale del FVG Franco Iacop, su delega del presidente del Comitato delle Regioni dell'Unione europea, Karl-Heinz Lambertz, è intervenuto al dibattito sul ruolo delle città nel quadro istituzionale comunitario organizzato a Bruxelles, alla Commissione affari costituzionali del Parlamento europeo, nel corso della settimana europea delle Regioni e delle città. 

Le città e le Regioni d'Europa si trovano di fronte a una serie di sfide senza precedenti - ha affermato Iacop - quali la crisi economica e finanziaria, il clima, i cambiamenti demografici, l'integrazione dei migranti, la globalizzazione, il terrorismo e la radicalizzazione, l'imminente trasformazione digitale e la diffusione di tecnologie rivoluzionarie, per citarne solo alcune.
Nel suo discorso sullo stato dell'Unione del 13 settembre - ha ricordato - il presidente Juncker ha auspicato la costruzione di un'Unione europea più forte, più unita, più democratica: salutiamo con favore questo obiettivo, e pensiamo che per conseguirlo sia fondamentale il partenariato con le Regioni e le città.
E' loro responsabilità, infatti, l'attuazione della maggior parte della legislazione Ue: sono gli enti locali e regionali che progettano e co-finanziano i progetti europei, nelle assemblee locali si discute di Europa insieme ai cittadini. Quindi, proprio come il livello europeo influenza le Regioni e le città, allo stesso modo queste devono poter influenzare l'Europa.
Le Regioni e i comuni - ha aggiunto Iacop, che è vicepresidente della Commissione Civex (cittadinanza, governance, affari istituzionali) al Comitato delle Regioni - come intermediari tra i cittadini e i Governi nazionali hanno un ruolo fondamentale da svolgere nel più ampio processo di integrazione europea, perché dispongono di conoscenze

mercoledì 11 ottobre 2017

2° Corso di formazione per Assaggiatori e Analisi Sensoriale delle Olive da Tavola

Le 5 giornate formative si svolgeranno il 13, 14, 19, 20 e 21 Ottobre presso la Coop. Olivicola Santina delle Fate. Le lezioni, tenute da esperti del settore, sono rivolte a produttori, commercianti, ristoratori, agronomi, tecnici e appassionati che vogliono valorizzare al massimo le produzioni di olive da mensa della cultivar Itrana.
Ultimi posti disponibili per partecipare al 2° Corso di formazione per Assaggiatori e Analisi Sensoriale delle Olive da Tavola, organizzato dal Capol nell’ambito delle sue attività formative, in collaborazione con la Coop. Santina delle Fate e l'Aspol, e rivolto a produttori, commercianti, ristoratori, agronomi, tecnici e appassionati.

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Comune di Sonnino, della XIII Comunità Montana dei Monti Ausoni e Aurunci e della Camera di Commercio di Latina, si svolgerà a Sonnino, principale centro olivicolo della provincia di Latina, nei locali della Coop. Olivicola Santina delle Fate (Via La Sassa snc. - Località San Bernardino).

Le 5 giornate formative, 25 ore in totale, inizieranno venerdì 13 Ottobre (15:30 - 20:30), e proseguiranno sabato 14 (8:30 – 13:30), giovedì 19 (15:30 – 20:30), venerdì 20 (15:30 – 20:30), sabato 21 Ottobre (8:30 – 13:30). Al termine del colloquio finale ci sarà la consegna degli attestati a coloro che avranno superato l’esame.

Alla cerimonia conclusiva presenzieranno, tra gli altri: Luciano De Angelis (Sindaco Sonnino), Onorato Nardacci (Presidente XIII Comunità Montana), Antonio Trotta (Presidente Santina delle Fate). Per maggiori informazioni: capol.latina@gmail.com - info@santinadellefate.it - 3298120593 - 0773/908589 - pagina Facebook del Capol.

In programma ci sono prove pratiche di assaggio e approfondimenti sul quadro normativo nazionale e comunitario e sui metodi di trasformazione tradizionali e industriali, volti all’acquisizione delle basi necessarie per la conoscenza delle tecniche di preparazione merceologica e di valutazione sensoriale delle olive da tavola, secondo le indicazioni del Consiglio Oleicolo Internazionale (C.O.I.).

Le lezioni saranno tenute da docenti esperti: il prof. Giulio Scatolini (capo Panel C.O.I. e docente Università dei Sapori); il prof. Maurizio Servili (Università degli Studi di Perugia); Cosmo Di Russo (Presidente Aspol); Alberto Bono (agronomo, esperto cultivar oliva itrana); Maurizio Simeone (Presidente Consorzio per la Tutela dell’Oliva di Gaeta D.O.P.); Tommasino Noviello, (agronomo, esperto oliva Gaeta).

“Questo percorso formativo risulterà particolarmente apprezzato dagli operatori olivicoli interessati a valorizzare al massimo le produzioni di olive da mensa della cultivar Itrana – spiega il Presidente Capol Luigi Centauri – anche in seguito al riconoscimento della D.O.P. Olive di Gaeta, che conferma la cultivar autoctona del nostro territorio tra i pilastri dell’economia agricola Laziale e pontina in particolare”.

Marco Castaldi
Ufficio Stampa & OLMR

lunedì 10 luglio 2017

A TUTTO VAPORE- Le miniere dell'Amiata

Bruxelles: Iacop, Forum cooperazione decentrata e sviluppo sostenibile

Le prossime tappe per arrivare a uno sviluppo sostenibile dell'Europa sono state illustrate a Bruxelles, al Forum sulla cooperazione decentrata delle Regioni e delle città per lo sviluppo, dal presidente del Consiglio regionale del FVG Franco Iacop, nella sua veste di componente del Comitato delle Regioni dell'Unione europea.

La relazione si è incentrata sul ruolo degli enti locali e regionali come responsabili politici e attori dell'attuazione degli SDGs, gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile contenuti nell'Agenza 2030, che è il programma con 17 obiettivi e relative priorità per un futuro sostenibile dell'Europa e le azioni per giungere a questo traguardo.
Tra gli obiettivi ve ne sono due per il cui perseguimento i governi locali esercitano funzioni fondamentali: il numero 10 teso a ridurre le disparità tra territori, e l'11 che riguarda le scelte fondamentali di pianificazione urbanistica, trasporto, welfare sociale e riconduce a stili di vita ispirati al modello della sostenibilità.
Non va trascurato il fatto che, comunque, anche tutti gli altri obiettivi di Agenza 2030 richiedono, per essere realizzati, il contributo fondamentale delle autorità regionali e locali, che sono il livello di governo più appropriati per collegare gli obiettivi dell'Ue e delle Nazioni Unite a quelli delle comunità locali.
Il presidente Iacop ha pertanto sottolineato come sia indispensabile che Regioni ed enti locali siano protagonisti di questa fase, vista la loro vicinanza ai cittadini e la capacità di contribuire a recuperare il consenso nei confronti delle istituzioni europee e del progetto di integrazione. "La sussidiarietà - ha affermato - rappresenta la soluzione ottimale per le politiche indirizzate a costruire un futuro sostenibile e a integrare priorità, obiettivi e Fondi di coesione".
"Per far fronte alla complessità dello sviluppo sostenibile e per combattere le povertà - ha aggiunto Iacop - non bastano le politiche e i programmi calati dall'alto, gestiti a livello centrale, ma serve una redistribuzione delle responsabilità e l'autonomia necessarie a dare le corrette risposte ai grandi temi sociali".

Nella successiva tavola rotonda, e alla conclusiva Assise generale, il presidente Iacop ha sviluppato nel dettaglio le azioni in cui si declinano gli obiettivi, che possono essere sintetizzati nel miglioramento delle politiche rivolte al sociale, all'economia, all'ambiente e al territorio.
Le autorità regionali e locali dovranno quindi lavorare per migliorare la capacità gestionale, favorire l'emergere di una società civile, esigente e consapevole, sviluppare una pianificazione urbana e territoriale integrata, favorire la creazione di posti di lavoro, promuovere piani di sviluppo sostenibile, guidare la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio, favorire la definizione di piani di mobilità urbana sostenibile, riconoscere e promuovere il ruolo della cultura, il tutto con il coinvolgimento e la partecipazione di tutti coloro che sono in grado di contribuire al raggiungimento di questi obiettivi.
A margine del Forum, il presidente Iacop ha incontrato il direttore della cooperazione e consigliera del Primo ministro di Capo Verde, Francisca Ines Dos Santos, con la quale sono state ipotizzate possibili iniziative di cooperazione, soprattutto nell'ambito dell'agricoltura e della pesca.
Iacop ha avuto così modo di illustrare i progetti realizzati dal Friuli Venezia Giulia e in corso di realizzazione in Argentina - come quello sull'irrigazione, i cui contenuti sono stati esposti dal sindaco di Avellaneda di Santa Fe, Dionisio Fernando Scarpin
- e la recente iniziativa di Nicosia, che ha visto ospiti nella nostra regione i sindaci delle principali città della Libia approfondire ogni aspetto legato alla pesca.

da:
(ACON) Trieste, 10 lug